Categorie
Cronaca Giudiziaria News Ultime Notizie

Piantagioni di marijuana dai Lattari in Abruzzo, Gargiulo completamente estraneo

Non aveva alcun collegamento ne interessi con il gruppo di Antonino Di Lorenzo o’ lignammone il narcos di Lettere ai domiciliari da pochi giorni e arrestato l’8 maggio scorso per traffico di droga. Ciro Gargiulo, detto o ciruzzo o’ biondo 54enne di Casola è l’unico dei 12 indagati a cui il Tribunale del Riesame dell’Aquila […]

Categorie
Cronaca Giudiziaria News Ultime Notizie

Piantagioni di droga in Abruzzo: ai domiciliari il boss Di Lorenzo, scarcerato Gargiulo

Arresti domiciliari con il braccialetto elettronico per il boss del narcotraffico dei Monti Lattari, Antonino Di Lorenzo detto o’ lignammone e anche per il suo braccio destro Diodato Di Martino. Completamente libero, invece, l’altro boss Ciro Gargiulo, detto Ciruzzo o’ biondo nei confronti del quale è caduta anche l’esi­genza cautelare per il reato di coltivazione di […]

Categorie
Esclusive News Ultime Notizie

Il boss della marijuana aveva investito 30mila euro per la coltivazione in Abruzzo. LE INTERCETTAZIONI Copia

Il boss della marijuana del Monti Lattari, Antonino Di Lorenzo o’ lignammone aveva investito trentamila euro per avviare una coltivazione di marijuana che avrebbe fruttato milioni di euro. Ma non sui rigogliosi monti tra Gragnano, Casola e Lettere perché quelle zone erano troppo “scoperte” dalle forze dell’ordine, bensì lontano da occhi indiscreti. Una vera e […]

Categorie
Esclusive News Ultime Notizie

Il boss della marijuana aveva investito 30mila euro per la coltivazione in Abruzzo. LE INTERCETTAZIONI

Il boss della marijuana del Monti Lattari, Antonino Di Lorenzo o’ lignammone aveva investito trentamila euro per avviare una coltivazione di marijuana che avrebbe fruttato milioni di euro. Ma non sui rigogliosi monti tra Gragnano, Casola e Lettere perché quelle zone erano troppo “scoperte” dalle forze dell’ordine, bensì lontano da occhi indiscreti. Una vera e […]

Categorie
Cronaca Nera News Ultime Notizie

Il boss del ‘fumo’ aveva scelto la provincia de L’ Aquila per ‘delocallizare’ la produzione

Avevano individuato la Marsica, in particolare il Fucino, come luogo ideale per delocalizzare la coltivazione della marijuana, ma sono stati scoperti ed arrestati dai carabinieri dell’Aquila. L’ingente traffico di droga era gestita dal boss Antonino Di Lorenzo di Casola detto o’ lignammone, da suo figlio e dal socio in affari Ciro Gargiulo, detto Cirozzo o’ […]