Categorie
Cronaca Ultime Notizie

Paziente morto per covid al Monaldi, i figli denunciano: ‘Spariti soldi e oggetti d’oro di nostro padre’

20enne accoltellato a pianura20enne accoltellato a pianuraPaziente morto per covid al Monaldi, i figli denunciano: ‘Spariti soldi e oggetti d’oro di nostro padre’
Medici ed infermieri dell’ospedale Monaldi di Napoli denunciati dai figli di un paziente dopo la scomparsa di denaro e monili d’oro durante il ricovero in ospedale. L’esposto in Procura è partito dopo che i familiari si erano recati in struttura per recuperare gli oggetti personali dell’uomo, l’architetto Bartolo Sorrentino, imprenditore 60enne di Lettere, che aveva portato con sé in ospedale ed utilizzati nel corso della degenza durata all’incirca un mese. Dal denaro contate, a monili d’oro, cellulare, caricabatterie e computer ritrovato poi nel cassetto del caposala di uno dei reparti dove è stato tenuto in cura il 60enne.
E’ un chiaro episodio di furto per i due denuncianti che chiedono di fare chiarezza sul fenomeno che è purtroppo troppo frequente negli ospedali del napoletano. Una denuncia dettagliata quella presentata dai figli dove si elencano con esattezza tutto ciò che era in possesso del padre al momento dell’arrivo in struttura dovuto da una complicazione del quadro clinico dopo la positività al Covid.
Nomi e cognomi dei responsabili dei reparti chiamati in causa e che dovranno, dopo gli accertamenti degli inquirenti, fornire la loro versione dei fatti. Scomparso, in un primo momento, anche il computer consegnato poi in struttura alcuni giorni dopo aver provato a chiedere, senza successo, chiarimenti all’ospedale. I figli si sono poi recati nel presidio ospedaliero napoletano e dopo aver atteso all’incirca un’ora «nei corridoi del reparto durante le quali – si legge nell’esposto – il personale sanitario, Direttore compreso, ci fornivano risposte vaghe e imprecise quando ad un tratto sopraggiungeva il caporeparto il quale ci invitava a seguirlo nel suo ufficio per poter dare seguito alla nostra richiesta.
Dopo una breve e concisa interlocuzione, il caporeparto estraeva dal proprio cassetto personale il computer portatile Macbook pro di nostro padre. E null’altro. Sicchè, io e mio fratello facevamo presente che oltre al computer portatile vi erano altri oggetto che dovevano essere restituiti come gli alimentatori delle batterie, la collana d’oro, la somma di euro 150,00 in contanti, il rosario d’oro ed il cristallo». Questi altri oggetti però non sono stati restituiti perchè «perché probabilmente “confusi/smarriti” con quelli di altri pazienti».
Emilio D’Averio

Tags: , , , ,

Completa la lettura di Paziente morto per covid al Monaldi, i figli denunciano: ‘Spariti soldi e oggetti d’oro di nostro padre’
Cronache della Campania@2015-2020

Fonte