Categorie
News Primo Piano Ultime Notizie

Covid, boom di contagi e morti negli Usa e in Germania

Giornata nera quella di ieri sul fronte dei contagi e dei morti da covid in tutto il mondo ieri. Ma in particolare negli Usa, in Germania e in Inghilterra dove da oggi scatta il lockdown totale a Londra.
Negli Stati Uniti è record di ricoveri per il Covid-19. Il dato è stato riportato dal Covid Tracking Project, citato dalla Cnn, secondo il quale ieri 112.816 persone sono state ammesse in ospedale. Si tratta del 14mo giorno consecutivo in cui si registrano oltre 100mila ricoveri nel paese. I casi complessivi di contagio sono stati finora 16.716.777, secondo gli ultimi dati riportati dal Coronavirsu Resource Center della Johns Hopkins University. I decessi sono stati 303.773, stando alla stessa fonte.
Non è andata meglio in Germania dove sono stati registrati 27.728 nuovi casi di covid e 952 morti nelle ultime 24 ore, secondo i dati forniti dall’Istituto per le Malattie infettive Robert Koch. Il dato giornaliero sulle vittime è il più alto mai registrato nel Paese dall’inizio della pandemia. Il bilancio più grave accertato in Germania prima di ieri era di 598 decessi (l’11 dicembre scorso). L’Istituto ha inoltre avvertito che il bilancio delle ultime 24 ore potrebbe aggravarsi ulteriormente perché la Sassonia, gravemente colpita dalla pandemia, non ha ancora fornito i suoi dati su contagi e decessi correlati al Covid.
Chiusura delle attivita’ commerciali non essenziali, asili e scuole, nonche’ severi limiti ai contatti sia in privato sia in pubblico. Sono queste le principali restrizioni previste dal blocco generale, in vigore in Germania da oggi al 10 gennaio per contenere la diffusione del coronavirus. La decisione e’ stata assunta durante la videoconferenza che la cancelliera tedesca Angela Merkel ha tenuto il 13 dicembre scorso con i primi ministri dei Laender. Nel corso del dibattito, infatti, il “lockdown light” in vigore in Germania dal 2 novembre scorso e’ stato giudicato insufficiente a contrastare la Sars-Cov2. Si e’, quindi, reso necessario l’inasprimento delle restrizioni. Ora, l’obiettivo e’ abbattere i nuovi contagi a un’incidenza di massimo 50 casi in una settimana. Nella giornata di ieri 15 dicembre, tale valore era di 173,7 secondo i dati dell’Istituto Robert Koch di Berlino (Rki), ente responsabile per il controllo e la prevenzione delle malattie infettive in Germania. Ridurre drasticamente l’incidenza del coronavirus e’ necessario, tra l’altro, a impedire il sovraccarico degli ospedali, soprattutto nei reparti di terapia intensiva. A tale scopo, il blocco generale dispone anche che gli incontri in privato siano limitati a massimo due nuclei abitativi per non piu’ di cinque persone. Dal conteggio sono esclusi i minori di 14 anni. Un’eccezione e’ prevista dal 24 al 26 dicembre, come riferisce il quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung”. In particolare, “nella cerchia familiare piu’ stretta” saranno possibili incontri con 4 persone esterne, “anche se cio’ significa piu’ di due famiglie o 5 persone sopra i 14 anni”.
Londra tornerà a un lockdown rigoroso questa settimana, dopo che i casi di covid sono aumentati vertiginosamente nella capitale britannica: lo ha annunciato il segretario alla Sanità del Regno Unito, Matt Hancock. Hancock ha detto che Londra sarà spostata dalle restrizioni locali di “alta allerta” di livello 2 a quelle di “allerta molto alta” al livello 3, a partire da questa mattina alle 12, insieme alle aree vicine nel Sud e nell’Ovest dell’Essex e nel sud dell’Hertfordshire. Con il livello di restrizione più alta, tutti i pub, caffè e ristoranti chiuderanno e potranno servire solo cibo da asporto e consegna a domicilio. I cittadini dovranno inoltre evitare di viaggiare al di fuori della propria area e ridurre il numero di viaggi, ove possibile.

Tags: , , , , ,

Completa la lettura di Covid, boom di contagi e morti negli Usa e in Germania
Cronache della Campania@2015-2020

Fonte