Categorie
Cronaca Ultime Notizie

Napoli, controlli a campione nella stazione centrale per i viaggiatori

Controlli a campione alla stazione ferroviaria di Napoli Centrale per i passeggeri che stanno arrivando in queste ore. Sono gli agenti della Polfer a effettuare questo tipo di servizio, che si limita alla richiesta delle generalità e all’identificazione nel caso in cui la persona arrivi dalle province inserite nella zona rossa per il contenimento del contagio da Covid-19. Nella stazione di piazza Garibaldi sono presenti al momento alcuni familiari dei viaggiatori dell’Intercity Notte 797 partito da Milano alle 22,55 di ieri, che dopo la lunga sosta a Villa Literno, è arrivato qualche minuto fa a Napoli con oltre tre ore e mezzo di ritardo. In mattinata sono giunti nel capoluogo campano altri due treni provenienti da Venezia e Torino: anche in questo caso sono stati effettuati controlli a campione, così come sta avvenendo al terminal bus alle spalle della stazione ferroviaria.
Tantissime persone – secondo quanto riferito da fonti Polfer a Caserta – sono salite ieri sera da Milano sul treno per tornare al Sud, molti senza biglietto. Il convoglio e’ stato fatto fermare due volte nel Casertano, perche’ la Polizia Ferroviaria doveva identificare tutti i viaggiatori prima dell’arrivo alla stazione di Napoli Centrale, essendo stata anche emanata proprio stamani dal governatore De Luca l’ordinanza che obbliga chi arriva dalla Lombardia o altre zone rosse a mettersi in quarantena. Il primo stop c’e’ cosi’ stato a Sessa Aurunca, dove la tensione tra i passeggeri, convinti di doversi sottoporre a controlli medici, ha pero’ spinto le forze dell’ordine a far ripartire il treno. Il convoglio e’ stato poi fermato a Cancello Scalo: oltre cento persone sono state identificate, non senza problemi, tra cui alcune decine senza biglietto.
Cronache della Campania@2020

Fonte