Napoli: al Vomero anche dicembre inizia tra i rifiuti


“ Se continua così scriverò una letterina a Babbo Natale confidando in un suo intervento per il quartiere Vomero – ironizza con amarezza Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Come se non bastassero le buche che costellano carreggiate e marciapiedi, il traffico con clacson strombazzanti a tutte le ore del giorno con l’aria inquinata, senza che siano previsti provvedimenti per il quartiere al riguardo per le prossime festività, bisogna ogni giorno anche fare i conti con il pattume e le montagnole di rifiuti diffusi un poco dappertutto, specialmente n pressi delle campane per la differenziata “.
“ Così – sottolinea Capodanno -, da un sopralluogo effettuato stamani sono emerse situazioni davvero sconcertanti. Il cumulo di sacchetti più consistente è stato riscontrato in via Enrico Alvino, dove accanto a un cumulo di sacchetti che ostruiva quasi per intero il marciapiede, si notava anche un materasso abbandonato , sopra il quale era presente anche il “ricordino” di un cane “.
” Un altro cumulo era presente presso le campane di via Gemito – prosegue Capodanno -. Più avanti di fronte alla stazione dei carabinieri, una catasta di rami d’albero è risultata abbandonata presso un’altra campana e, proseguendo, in piazza Quattro giornate, una montagnola d’indumenti era deposita sul marciapiede antistante il cassonetto per la raccolta di abiti usati. Altro cumulo consistente, sempre nei pressi delle campane, poco più innanzi, in via Zingarelli “.
Certo – sottolinea Capodanno – ad aggravare questa situazione contribuisce, e molto, anche l’inciviltà dei cittadini ma bisognerebbe pure capire perché accadono queste cose in un periodo nel quale, peraltro, i commercianti del Vomero confidano in una massiccia presenza di acquirenti per risollevare le sorti di un’annata molto difficile. E un siffatto biglietto da visita, con immondizia e pattume, non aiuta molto “.
“ Sicuramente influiscono da un lato la mancanza di personale e macchinari atti a garantire il prelievo e la pulizia stradale, in maniera costante ed efficiente, nel corso dell’intera giornata – puntualizza Capodanno – , dall’altra l’assenza dei necessari controlli da parte del personale addetto che, laddove comminasse le pesanti sanzioni previste dalle disposizioni vigenti, sicuramente potrebbe dare un importante contributo a far sì che i rifiuti non vengano abbandonati per strada a tutte le ore del giorno “.
Capodanno rivolge un ulteriore appello all’amministrazione comunale partenopeo per restituire decoro e dignità al quartiere Vomero, sia attraverso la raccolta costante e continua dei rifiuti, a partire da quelli conferiti attraverso bidoncini e campane, sia incrementando la vigilanza per sanzionare i trasgressori che continuassero ad imbrattare il suolo pubblico “.
Cronache della Campania@2019

Fonte


Ti piace? Condividi con i tuoi amici!