Messi sul tetto del mondo, 6/a volta Pallone d’oro Mai nessuno come lui


Sul tetto del mondo, piu’ solo che mai: Lionel Messi, a 32 anni, e’ arrivato stasera dove molto difficilmente qualcuno potra’ raggiungerlo, 6 volte Pallone d’oro. Irraggiungibile ormai anche per Cristiano Ronaldo, 34 anni, che lo ha vinto 5 volte e stasera e’ arrivato terzo, preferendo poi non assistere alla cerimonia di Parigi che ha consacrato il suo rivale di sempre. In smoking, accompagnato dalla moglie Antonella e dai 3 figli, ma anche da tutti i compagni di squadra, Messi ha ricordato la sera di 10 anni fa, “quando venni a Parigi per il mio primo Pallone d’oro. Tutto il resto era impensabile”, ha detto, invitando tutti a “non smettere mai di sognare”, a “lavorare e migliorarsi”. Poi si e’ fatto serio: “ho ancora qualche anno, poi dovro’ abbandonare il calcio e sara’ difficile, il tempo passa molto velocemente”. Non era andata cosi’, pero’, negli ultimi 4 anni, per Leo Messi, un periodo durante il quale non era piu’ salito sul gradino piu’ alto del podio del Pallone d’oro e che deve essergli sembrato interminabile. Dopo quel 2015 in cui aveva trionfato per la quinta volta, era stato Cristiano Ronaldo a portare a casa il trofeo per due anni di seguito, poi era toccato a Luka Modric interrompere il duopolio. E proprio l’anno scorso era stata l’edizione peggiore dal 2006 per la “Pulce”, che era arrivato soltanto quinto. Quest’anno, il Barcellona e’ stato quasi soltanto Messi e il suo piede sinistro: miglior cannoniere europeo con 36 reti pur fermandosi alle semifinali in Champions. Ha vinto la Liga e si e’ aggiudicato qualche settimana fa il premio Fifa The Best per il miglior giocatore. Mercoledi’ scorso ha toccato quota 700 partite giocate con i colori del Barca e oggi ha messo in fila dietro di lui – anche per l’effetto della dispersione dei voti dei 180 giornalisti giurati – i giovani irrefrenabili del Liverpool, trionfatori in Champions; Van Dijk, Mane’, Mohamed Salah e il portiere Alisson, vincitore anche della prima edizione del “Premio Jascin”. Se CR7 ha preferito il Gran Gala del calcio a Milano, il palcoscenico del teatro Chatelet a Parigi e’ stato pieno di stelle mondiali ed ex campioni, a cominciare dal “padrone di casa”, Didier Drogba, presentatore dello show. Con lui, tutti i giocatori del Liverpool e del Barcellona, oltre a Mbappe’, che ha consegnato all’olandese della Juventus, Matthijs de Ligt, il premio come miglior calciatore under 21, che l’anno scorso era andato a lui. E’ stato l’unico pezzetto di campionato di serie A presente alla serata, dal momento che nessun italiano era fra i primi trenta. Premiata a distanza, con ringraziamenti registrati dagli Stati Uniti, Megan Rapinoe, centravanti degli Stati Uniti campioni del mondo e capocannoniere dei mondiali in Francia. Questa la classifica finale del PALLONE d’oro 2019 assegnato da France Football: 1. Lionel Messi (Argentina, Barcellona) 2. Virgil Van Dijk (Olanda, Liverpool) 3. Cristiano Ronaldo (Portogallo, Juventus) 4. Sadio Mane’ (Senegal, Liverpool) 5. Mohamed Salah (Egitto, Liverpool) 6. Kylian Mbappe’ (Francia, Paris Saint Germain) 7. Alisson Becker (Brasile, Liverpool) 8. Robert Lewandowski (Polonia, Bayern Monaco) 9. Bernardo Silva (Portogallo, Manchester City) 10. Riyad Mahrez (Algeria, Manchester City) 11. Frenkie de Jong (Olanda, Ajax/Barcellona) 12. Raheem Sterling (Inghilterra, Manchester City) 13. Eden Hazard (Belgio, Chelsea/Real Madrid) 14. Kevin De Bruyne (Belgio, Manchester City) 15. Matthijs de Ligt (Olanda, Ajax/Juventus) 16. Sergio Agüero (Argentina, Manchester City) 17. Roberto Firmino (Brasile, Liverpool) 18. Antoine Griezmann (Francia, Atletico Madrid/Barcellona) 19. Trent Alexander-Arnold (Inghilterra, Liverpool) 20. Pierre-Emerick Aubameyang (Gabon, Arsenal) 20. Dusan Tadic (Serbia, Ajax) 22. Heung-min Son (Corea del Sud, Tottenham) 23. Hugo Lloris (Francia, Tottenham) 24. Marc-Andre’ ter Stegen (Germania, Barcellona) 24. Kalidou Koulibaly (Senegal, Napoli) 26. Karim Benzema (Francia, Real Madrid) 26. Georginio Wijnaldum (Olanda, Liverpool) 28. Donny van de Beek (Olanda, Ajax) 28. Joao Felix (Portogallo, Benfica/Atletico Madrid) 28. Marquinhos (Brasile, Paris Saint-Germain)
Cronache della Campania@2019

Fonte


Ti piace? Condividi con i tuoi amici!