Napoli, la Finanza sequestra una tonnellata di cozze non in regola


truffa


Stamane a “Barba e capelli”, trasmissione condotta da Antonio Esposito e Katia Vitale in onda su Radio Crc, e’ intervenuto Raffaele Rivieccio, capitano della Guardia di finanza, che ha dichiarato: “La componente aeronavale del colpo svolge controlli economici-finanziari, attraverso mezzi navali e aerei. Ogni giorno collaboriamo con i nostri colleghi di terra, affinche’ la collaborazione possa migliorare la qualita’ dei nostri servizi. Solo qui su Napoli abbiamo 12 unita’ navali di varia tipologia, che ci permettono di avere un controllo costante del golfo, h24. Durante il periodo estivo ci concentriamo sui controlli economici, come unita’ navali che effettuano noleggio. Durante il periodo invernale ci occupiamo di fenomeni di abusivismo nell’ambito della pesca. La turnazione ci permette di ricoprire piu’ fasce orarie possibili ed essere presenti costantemente, per garantire la massima sicurezza”. “Dal primo gennaio 2017 – ha proseguito Rivieccio – e’ stata individuata quale unica forza di polizia in mare, quindi abbiamo il compito di garantire l’ordine e la sicurezza in mare. Soprattutto qui nel golfo di Napoli, partendo dagli scafi blu, utilizzato per il contrabbando delle sigarette, contrastati, fino ad arrivare allo spaccio ed il contrabbando di stupefacenti, stiamo facendo un lavoro costante. L’obiettivo del corpo e’ la tutela del mercato e delle specie ittiche, nonche’ del consumatore finale. Nell’area di riserva integrale non e’ consentito nemmeno il passaggio. Occorrerebbe una maggiore sensibilita’ da parte di tutti noi, perche’ rovinare una riserva come la Gaiola e’ un vero peccato per la collettività”. “Durante la stagione estiva – ha continuato il capitano della Guardia di finanza – siamo impegnatissimi proprio per far rispettare tutte le norme. Sono all’ordine del giorno i verbali che eleviamo in merito all’irregolarita’, ma ultimamente sta crescendo la sensibilita’ di tutti per mettersi in regola, per avere la documentazione a posto, cosi’ che la giornata si passi in tranquillita’. Nel luglio di quest’anno abbiamo effettuato un sequestro di otre una tonnellata di cozze, da parte di un mercato abusivo”. “Il nostro obiettivo – ha concluso Rivieccio – e’ la tutela del cittadino, quindi, se non fossimo intervenuti in tempo, queste cozze avrebbero oltrepassato i normali controlli previsti, arrivando direttamente sulle nostre tavole. Alle Universiadi abbiamo garantito l’ordine e la sicurezza pubblica grazie alle nostre operazioni
Cronache della Campania@2019

Fonte


Ti piace? Condividi con i tuoi amici!