Napoli, domani per 6 ore ospedale del Mare senza energia elettrica: in funzione 8 gruppi elettrogeni


Napoli, tre guardie giurate aggredite all’ospedale del Mare

Enel Distribuzione S.p.A. ha comunicato ieri (15 novembre 2019) la necessità di intervenire per la sostituzione dell’intero quadro MT nella propria cabina di consegna energia a 20.000 V (cabina chiamata “Ospedale del Mare”) e, di conseguenza, l’esigenza di interrompere l’erogazione di energia elettrica all’intero presidio ospedaliero per circa sei ore (dalle ore 05:30 alle ore 12:00 di domenica 17 novembre 2019). Nel pomeriggio di ieri la direzione generale dell’ASL Napoli 1 Centro ha ufficialmente insediato l’Unità di Crisi presieduta dal responsabile tecnico Alfonso Sabatino. Per garantire la continuità clinico-assistenziale è stata pianificata l’erogazione straordinaria di energia elettrica con l’entrata in funzione degli otto gruppi elettrogeni dell’Ospedale del Mare e dei gruppi di continuità che supporteranno il Pronto Soccorso, le aree critiche, il blocco operatorio e la rianimazione oltre ai servizi diagostici, di degenza e di impianti elevatori dedicati al trasporto dei pazienti. “Eventi come questi devono essere presi in seria considerazione, le nostre donne e i nostri uomini sono sempre pronti a pianificare e programmare quanto necessario per garantire “in campo” efficaci ed efficienti attività clinico-assistenziali”.


Ti piace? Condividi con i tuoi amici!