Marano, presi i ‘costruttori’ dei Polverino: in carcere o’ ciaulone e il figlio


I carabinieri della sezione operativa della compagnia di Marano hanno arrestato 2 imprenditori edili del luogo, entrambi già noti alle forze dell’ordine e ritenuti vicini al clan Polverino.
Sono finiti al centro penitenziario di Secondigliano,  Antonio Simeoli, 73enne di Marano, detto “Ciaulone” ed il figlio Benedetto, 44enne. Dovranno scontare oltre 6 e 3 anni di carcere in forza di un provvedimento emesso dalla corte d’appello di napoli per vari reati, tra cui associazione per delinquere di tipo mafioso, commessi a Marano di Napoli dal 1997 al 2014.


Ti piace? Condividi con i tuoi amici!