Da Miami intascava la pensione del fratello disabile: sequestro beni per 100mila euro a un 56enne del Salernitano


Dagli Stati Uniti, dove da tempo era emigrato, continuava a percepire indebitamente la pensione del fratello disabile. Ordinato il sequestro di beni per oltre 100 mila euro.
Su disposizione della Procura della Repubblica di Salerno, la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno ha eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni fino alla concorrenza di 102 mila euro, emesso dal GIP del Tribunale di Vallo della Lucania nei confronti di un uomo di Laureana Cilento, M.S. di 56 anni..

I militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Agropoli hanno denunciato il cinquantaseienne per il reato di indebita percezione di erogazioni in danno dello Stato, dopo aver scoperto che ha continuato per anni ad intascare – in qualità di “tutore” – la pensione del fratello disabile; in realtà, i due fratelli erano emigrati all’estero già dal 2008, dapprima in Venezuela e poi a Miami, perdendo così il diritto all’emolumento. Tuttavia, nessuna comunicazione è pervenuta all’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale.


Ti piace? Condividi con i tuoi amici!