Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Napoli, arrestato per la sparatoria davanti al bar di Cavalleggeri ma era in un altro posto: torna libero


Napoli, arrestato per la sparatoria davanti al bar di Cavalleggeri ma era in un altro posto: torna libero

Napoli. E’ stato scarcerato Alessandro Lettera, il ragazzo che gli inquirenti ritenevano essere il complice di Salvatore Carandente  colui cioè che, circa una settimana fa, a Napoli, nel quartiere Cavallegeri, aveva sparato con una mitraglietta all’ indirizzo del suocero e del cognato, ferendo quest’ultimo con tre colpi. Ed infatti, dopo aver esploso diverse raffiche di mitra, Carandente, che si era ferito egli stesso con l’arma, era stato immediatamente arrestato, mentre del suo complice si erano perse le tracce. In serata, tuttavia, era stato arrestato anche Salvatore Lettera visto che le due persone ferite avevano riconosciuto in fotografia come il ragazzo che in motorino aveva accompagnato il giovane armato di mitra.Poi con quest’ultimo era scappato dopo l’attentato. Ma ieri è arrivato il clamoroso colpo di scena. Ed infatti, dopo accurate indagini, si è dimostrato che quello di Alessandro Lettera è stato un clamoroso errore di persona, quest’ultimo, infatti, durante la sparatoria, era in tutt’altra zona della città come dimostrato da un video prodotto dalla difesa. Pertanto Lettera, difeso dall’avvocato Marco Bernardo, ieri, da innocente, ha potuto finalmente lasciare il carcere di Poggioreale.
Cronache della Campania@2019

Fonte


Ti piace? Condividi con i tuoi amici!