Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Addetto stampa ‘senza difetti’ al teatro San Carlo: il sindacato giornalisti ottiene chiarimenti nel bando


Napoli, polemica per il bando di addetto stampa “senza difetti fisici” al San Carlo. De Luca: “Revocarlo subito”

Il teatro San Carlo “provvederà entro lunedì a pubblicare sul sito ufficiale del teatro ulteriori chiarimenti al bando” per il reclutamento di un addetto stampa, che ha suscitato polemica perché tra i requisiti richiesti c’è l’assenza di difetti fisici. Lo fa sapere con una nota lo stesso teatro San Carlo al termine, si legge in una nota, “di un proficuo confronto tra il segretario del Sindaco unitario giornalisti campani, Claudio Silvestri, la vice Angela Calabrese, e la sovrintendente della Fondazione teatro di San Carlo, Rosanna Purchia”. Nel corso dell’incontro è stato chiarito “che rispetto all’idoneità fisica la Fondazione farà riferimento esclusivamente a quanto previsto dall’art. 41 comma 2 lettera b) del D. Lgs 81/08, come già chiarito nella nota pubblicata dalla Fondazione in data 12 luglio 2019”. Inoltre “si è convenuto che nonostante questa formula sia utilizzata dalla maggior parte delle fondazioni lirico sinfoniche e da pubbliche amministrazioni, la fondazione teatro di San Carlo si limiterà nei prossimi bandi a fare esclusivo riferimento alla legge a cui è soggetta”. L’ammissione alle selezioni, inoltre, “si intende aperta ai professionisti iscritti all’Ordine oltre che ai pubblicisti”. E’ prevista una “una proroga dei termini del bando presumibilmente di un mese” e che per “programma si intende materia di esame”. La Fondazione e il Sindacato auspicano che anche le altre Fondazioni lirico sinfoniche, in futuro, si adeguino.
Cronache della Campania@2019

Fonte


Ti piace? Condividi con i tuoi amici!