Napoletano ucciso nel Milanese: si sono costituiti il genero e il complice


36

Sono stati fermati dai carabinieri di Rozzano i responsabili dell’omicidio di Antonio Crisanti, il 63enne ucciso ieri sera intorno alle 18 davanti ad un supermercato del Comune a sud di Milano. Due uomini in scooter lo avevano aspettato e poi freddato con quattro colpi. A compiere materialmente l’omicidio è stato il genero della vittima, originaria di Napoli: Emanuele Spavone, pregiudicato di 34 anni, ha scaricato i proiettili con lo stile di una vera e propria esecuzione. Secondo gli investigatori il movente dell’omicidio sarebbe all’interno di dinamiche familiari: una vendetta meditata dal killer su cui gli investigatori stanno cercando di fare chiarezza. Spavone si é consegnato questa mattina alla caserma della tenenza di Rozzano, insieme alla persona che guidava lo scooter, Achille Mauriello, di 27 anni. I due si sono presentati con il loro avvocato: sul posto anche il magistrato che dirige le indagini.


Ti piace? Condividi con i tuoi amici!

36