Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Camorra: un secolo di carcere per il clan Mariano


6

Un secolo di carcere: 19 condanne e 23 assoluzioni. Questo il verdetto che ha pronunciato la Terza sezione penale, collegio A del tribunale di Napoli, presidente Carlo Spagna, contro boss, affiliati e riciclatori del clan Mariano dei Quartieri Spagnoli. Imputati che hanno scelto di essere processati con il rito ordinario dopo l’inchiesta che due anni fa porto’ a oltre settanta arresti, tra i quali i vertici della cosca che era controllata da Marco Mariano detto ‘o picuozzo, diventato poi un collaboratore di giustizia. Suo fratello Ciro, dopo oltre trent’anni di carcere, lo scorso mese, e’ stato scarcerato per aver scontato la sua pena. Tra gli imputati una delle pene più alte (10 anni) è stata comminata a Mario Savio, conosciuto con il soprannome di ‘o bellillo, gia’ ergastolano per un omicidio commesso negli anni Ottanta quando era in corso la feroce guerra tra la Nuova Famiglia e la Nco di Cutolo di cui Savio era referente ai Quartieri. Il suo nome di recente e’ salito alla ribalta delle cronache per aver partecipano alla trasmissione Maurizio Costanzo show nella quale chiedeva al figlio, con un appello disperato, di cambiare vita e di non seguirlo sulle orme della malavita. In realta’ il figlio e’ tutt’ora in carcere, mentre lui, nonostante ebbe la sospensione della pena per motivi di salute, cerco’ di tornare ai Quartieri per fare affari criminali. Assolti invece Enrico Ricci detto ‘fraulella’ e suo figlio Gennaro, che sconta in carcere l’ergastolo per l’omicidio di Petru Birladeanu, vittima innocente della camorra. Condannti invece a 12 e 10 anni di carcere Massimo e Ciro Gallo, a 10 anni invece anche Raffaele Pastore. Sei anni di carcere invece sono stati inflitti al ras Arcangelo Trongone, reggente della zona di Rua Catalana, 9 anni e mesi invece per Raffaele Trongone. Condannato anche il primario cardiologo Luigi Ussano accusato di aver favorito l’ex boss oggi pentito Marco mariano. Il primario si è sempre difeso sostenendo di aver trattato Mariano come gli altri pazienti e il suo avvocato ha già annunciato il ricorso in appello. Tra gli assolti anche Carmine Furgiero o’ pop e l’imprenditore dei video poker Mario Illiucci che è stat anche subito rimesso in libertà dagli arresti domiciliari.

I CONDANNATI

GALLO MASSIMO 12 ANNI E 6 MESI
PASTORE RAFFAELE 10 ANNI E 6 MESI
SAVIO MARIO 10 ANNI
GALLO CIRO 10 ANNI
TRONGONE RAFFAELE 9 ANNI E 6 MESI
CAMMAROTA ANTONIO 6 ANNI E 6 MESI
SELILLO GENNARO 5 ANNI
RODRIGUES EDENE 4 ANNI E 6 MESI
USSANO LUIGI 3 ANNI
LECCIA CIRO 2 ANNI E 10 MESI
SAHAI VIJAY 2 ANNI E 9 MESI
PULENTE GIOVANNI 2 ANNI
PALMIERI GIANLUCA 1 ANNO E 4 MESI
DANIELE SALVATORE 1 ANNO E 2 MESI
MOCCARDI ROBERTO 1 ANNI E 2 MESI
VECCI MARIO 1 ANNO E 2 MESI
CACACE EUGENIO 1 ANNO
ASSOLTI
CALDARELLI UMBERTO
CAPANO VALENTINA
CINQUE MARIANNA
CORCIONE ANNA
COSTABILE CIRO
FLORIO GENNARO
FRACASSO ALFREDO
FURGIERO CARMINE
GAUDINO LUIGI
GRUOSSO ALFONSO
IULIUCCI MARIO
MASIELLO PASQUALE
MORMILE FRANCESCO
PULEO CORRADO
RAPILLO PASQUALE
RICCI BENEDETTO
RICCIO ENRICO
RICCI GENNARO
SARTORE ALFREDO
SAVIO GIOVANNA
TOMMASINI BARBARA
VOLPE GIUSEPPE
ZITO ENRICO


Ti piace? Condividi con i tuoi amici!

6