Categorie
Cronaca Giudiziaria Ultime Notizie

Camorra, il boss Troia faceva il finto malato. La donna boss al figlio in carcere: ‘Sta facendo le carte che deve prendere la pensione…’. LE INTERCETTAZIONI

Il boss Ciro Troia detto Gelsomino stava facendo il finto malato in carcere per avere la pensione di invalidità. E’ quanto emerge dall’inchiesta sulla cosca di San Giorgio a Cremano sgominata l’altro giorno da un blitz coordinato dalla Dda di Napoli che ha portato in carcere la moglie Immacolata Iattarelli, attuale reggente della cosca, la nuora, i due figli, e un’altra trentina di gregari. Nelle 1146 pagine dell’ordinanza del gip Giuliana Pollio ci sono alcune intercettazioni ambientali fatte nel carcere durante i colloqui tra la Iattarelli e il figlio Francesco da cui emerge tale particolare inedito ma anche la forze del clan e della famiglia sul territorio.
Il detenuto parla di problemi economici in carcere e chiede conto alla mamma. Le chiede  se era andato da “quello” e aggiunge immediatamente dopo: “…i 2.000 euro di quello, te li dà? …”. Iattarelli risponde al figlio che i 2.000,00 suoi li ha presi. aggiunge che “quello” tiene anche 3000,00 e la madre gli risponde che per quanto riguarda i 3000,00 euro, ancora non li ha presi. Nel tentativo di nascondere la provenienza della somma la donna fa riferimento ai soldi dell’assicurazione. Troia è indispettito perché occorre pagare l’avvocato e i soldi gli servono. Iattarelli Immacolata comprende il malumore del figlio, e si giustifica dicendo: “…sto andando e venendo, andando e venendo, niente, mò me li danno, mo me li danno, mo me li danno, mo mando di nuovo a vedere all’assicurazione…!…”. E a Francesco che le chiede se i soldi glieli daranno, la donna risponde in maniera quasi rassegnata:” … e chi lo sa…!> Troia Francesco chiede alla madre se “quelli laggiù” si sono fatti sentire e la madre risponde negativamente. “Quelli la giù” sono gli esponenti del clan Abate e Troia dice di aver mandato una lettera direttamente a “lui.” Iattarelli intuisce che la confidenza del figlio se intercettata possa essere compromettente e fa rettificare l’affermazione facendogli dire che la lettera l’aveva mandata a lei.
Poi Francesco chiede alla madre se effettivamente il padre  (Ciro Troia  ‘Gelsomino’) ha perso la testa intendendo dire se ha problemi psichiatrici. Iattarelli Immacolata risponde: “..Ma noooooo…! Sta facendo le carte che deve prendere la pensione…”. Chiarito lo stratagemma aggiunge che i problemi di Ciro sono esclusivamente di pressione. Iattarelli Immacolata mette a conoscenza il figlio anche del fatto che sua sorella Natasha è andata via da San Giovanni a Teduccio a causa di una lite con la suocera e del fatto che non percepiva la “mesata” . La Iattarella spiega: “…lei diceva che gli davano la settimana, la mesata e invece non ci davano nessuna settimana e nessuna mesata, qualsiasi cosa che lei doveva comprare”. Francesco allora dice: “Lo doveva cercare”.
E la mamma: “Poi cosa è successo, quella si è scocciata, perché quella dice se per dirti voglio una settimana nella mia, se per esempio io mi voglio conservare 1000 euro perché mi voglio comprare due mutande, dice io non lo posso fare e allora ha parlato con il marito e il marito ha detto sopra la mano che la moglie deve avere 100 euro alla settimana e parte li da alla nonna….!”. Omissis F: “Da chi è andata?”. I: “È andata da Armando”.
F: “Deve andare da Morris negozio via Recanati San Giorgio a Cremano”. I: “Però come sono belle”. F: “Da Morris, tengo il 50% di sconto ti pigli le magliette della Moncler”. A questo punto nella conversazione interviene la moglie Concetta Aprea: “Ma mica tiene la Blauer?”. F: “Si, tiene tutto quanto!”. C: “Tiene la Blauer?”. F: “Tiene tutto, io tengo il 50% di sconto là”.

 

 Antonio Esposito

@riproduzione riservata