Categorie
Cronaca Nera Ultime Notizie

Svaligia le cassette di un caveau in Svizzera, arrestato 61enne di Benevento

Un 61enne campano ritenuto responsabile di un furto in un caveau in Svizzera e’ stato arrestato dalla Polizia a Vicenza. Si tratta di Angelo Carbone, originario della provincia di Benevento, residente a Como. Per lui le manette sono scattate domenica all’alba nel capoluogo berico – ma la notizia e’ stata resa nota oggi in Questura – dove aveva trascorso la notte prima di mettersi in auto, forse con l’intenzione di fuggire all’estero.
L’uomo, che ha precedenti per associazione a delinquere legata al riciclaggio di denaro, lavorava da anni a Lugano, come dipendente di un ufficio cambi: nel week-end, con calma, avrebbe svuotato completamente tre cassette di sicurezza, scelte accuratamente tra le 80 presenti nel deposito, portando via soldi, documenti e preziosi, ma anche altri oggetti o materiale sconosciuto.
Dopo il colpo, l’uomo e’ fuggito in direzione del Nordest italiano, ma a tradirlo e’ stato uno dei quattro cellulari, intercettato a Vicenza. Da qui e’ iniziata una lunga ricerca della Squadra mobile, che ha individuato la sua Mercedes in zona ospedale.
A quel punto e’ iniziata un’attesa di oltre nove ore, conclusa alle 7 di domenica quando l’uomo e’ sceso in strada per salire in auto ed e’ stato immobilizzato. Durante la perquisizione e’ stato trovato in possesso di 10 mila euro in contanti e un orologio d’oro di valore, anche se il fermo e’ scattato non per furto, commesso in un altro Stato, ma per possesso di oggetti atti ad offendere: nell’auto sono stati trovati un piede di porco, oltre ad un cacciavite e a uno scalpellino, usati per aprire le cassette di sicurezze.
Il suo trasferimento in carcere a Vicenza e’ avvenuto dopo che in Svizzera e’ stato emesso l’ordine di custodia cautelare in carcere. Ad interrogarlo saranno i giudici elvetici, attesi nei prossimi giorni in citta’.