Categorie
Cronaca Cronaca Giudiziaria Ultime Notizie

Spaccio e estorsione, arresti tra la Piana del Sele e Torre Annunziata. In manette Zingone e i suoi complici

Capaccio. Spaccio di droga e estorsioni tra la Piana del Sele e Torre Annunziata: la squadra mobile di Salerno ha eseguito tre arresti tra Capaccio, Eboli e Torre Annunziata, su richiesta della Dda della Procura della Repubblica di Salerno. Quattro gli indagati, tre sono finiti agli arresti domiciliari per spaccio di stupefacenti e estorsioni nell’ambito di un’indagine iniziata nel febbraio del 2017 a seguito delle dichiarazioni di uno degli indagati.
Ai quattro arrestati sono stati contestati i delitti di illecita vendita di sostanze stupefacenti ed estorsione. I provvedimenti cautelari sono stati emessi all’esito di approfondite e complesse indagini condotte dalla Polizia Giudiziaria iniziate nel mese di febbraio del 2017 a seguito delle dichiarazioni rese da un indagato dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Fin dal principio dell’indagine la Polizia Giudiziaria ha raccolto informazioni in merito ad una serie di estorsioni correlate a pregressi approvvigionamenti di sostanze stupefacenti non pagati dagli acquirenti avvenute negli anni 2015-2016.
Secondo le dichiarazioni acquisite il gruppo criminale, facente capo a Salvatore Zingone, detto “Pocket Coffee” e a Gioacchino Silvestri, detto “Jack”, al quale partecipavano anche Mouhssine El Ghazaqui e Silvia Seno, era subentrato nella gestione del traffico di sostanze stupefacenti nel territorio di Capaccio dopo l’arresto dei trafficanti affiliati ad un altro clan camorristico.

Copyright@2017 CronachedellaCampania.it